Cura aree verdi

A Ceretto di Costigliole Saluzzo la comunità papa Giovanni XXIII apre nel 2007 una casa di pronta accoglienza e risocializzazione per i poveri, in un periodo di crisi economica devastante. La casa nel giro di poco tempo si riempie e si pone il problema di come occupare tutte queste persone ed è lì che con l’intervento della cooperativa Il Ramo si dà risposta a questa esigenza.

In un primo momento si formano operatori per il recupero e la cippatura delle ramaglie per alimentare la caldaia a biomasse della struttura e successivamente si acquisiscono le competenze per la gestione delle aree verdi e della pulizia del bosco, abbattimento alberi e frutteti da rinnovare.

Si inizia a produrre cippato di qualità vagliato ed essicato che viene venduto a centrali a biomasse della zona e anche a qualche privato.

In cantiere c’è la possibilità di produrre pellet con gli scarti della cippatura, si arriverebbe al punto di non sprecare nulla del legname e soprattutto della ramaglia che un tempo veniva bruciata nei campi.
Rispetto alla gestione delle aree verdi da anni ci occupiamo della casa diocesana di Alba ad Altavilla e  con una rete di cooperative sociali effettuiamo lo sfalcio e la manutenzione boschiva nei siti dell’azienda ACDA e quindi sorgenti, vasche e depuratori.

Contatti

e-mail: confezionamento@ilramo.it

Sostienici

il tuo aiuto per l’attività di cura aree verdi aiuta i percorsi di autonomia e dà dignità alle persone svantaggiate inserite

Ultimissime…

Ti piace?