Progetto educativo cd S. Chiara

Obiettivi

Il centro diurno S.Chiara è un servizio rivolto a persone disabili medio-gravi  ultrasedicenni  che si trovino in condizioni di bisogno di un ambiente diurno che integri quello familiare, offrendo alla persona relazioni ed attività di natura riabilitativa sotto il profilo psico-sociale.

Gli obiettivi generali si possono riassumere:

  • benessere psico-fisico della persona;
  • sviluppo delle abilità per l’accrescimento dell’autonomia;
  • dare una soddisfazione lavorativa per la realizzazione della persona;
  • estinzione o contenzione dei comportamenti problema;
  • cura spirituale garantendo momenti di preghiera e celebrazioni nei momenti liturgici più importanti;
  • mantenimento della persona nel proprio contesto di vita e prevenzione del processo di istituzionalizzazione con il sostegno ai nuclei familiari;
  • attivazione di percorsi di socializzazioni con il territorio locale al fine di migliorare l’integrazione e l’utilizzo dei servizi e delle strutture offerte dal contesto sociale

Bisogna partire dal presupposto che ciascuno può imparare qualcosa di nuovo indipendentemente dall’età, dalla compromissione delle capacità  e dal livello di disabilità. Spesso, ci si trova di fronte a comportamenti problematici che ingabbiano ulteriormente gli utenti e gli operatori. Dobbiamo tener presente che le attività o i cosiddetti laboratori devono puntare per quanto sia possibile allo sviluppo di abilità per l’accrescimento dell’autonomia, all’estinzione o contenzione dei comportamenti problema per chi ne attua, allo sviluppo delle relazioni e a dare una soddisfazione lavorativa per la realizzazione della persona. Ogni utente ha il diritto di avere attività e strategie educative volte a permettergli di raggiungere il suo più alto livello di autonomia. Per poter fare questo è necessario rispettare alcuni passaggi.

Proprio partendo da una iniziale valutazione funzionale degli utenti,studiata appositamente per il tipo di utenza , ci si è attivati per la costruzione di materiali educativi e attività per lo sviluppo delle abilità emergenti. Il percorso educativo, inoltre, è stato arricchito con l’utilizzo di apposite schede di monitoraggio dell’apprendimento e del comportamento. Tali schede si sono rivelate utili per verificare quanto un attività sia efficace, quanto un ragazzo apprende  e la frequenza dei comportamenti problema.

Innanzitutto una precisa ed accurata valutazione funzionale delle abilità a cui segue la definizione di attività specifiche per ogni persona. La valutazione delle abilità è finalizzata ad evidenziare non solo le difficoltà ed i punti di forza, ma anche le “abilità emergenti” vale a dire ciò che la persona sa fare con aiuto, adattando il materiale oppure in modo parziale.

Sono state realizzate delle schede di monitoraggio personalizzate  in base all’attività ed agli utenti.Nella nostra esperienza, per quanto riguarda i comportamenti problema, è stato utile muoversi in base alla singola persona. La specificità di ognuno, ha comportato dei tempi di osservazione differenti e l’utilizzo di strategie cognitivo-comportamentali  (ad esempio immagini,la token economy, offrendo comportamenti alternativi,ecc…) mirate. Anche nella gestione dei comportamenti problema si richiede sistematicità e precisione; utili sono le schede di monitoraggio e analisi.

Attività

Area cognitivo-occupazionale

Questo laboratorio nasce in modo particolare per utenti con diagnosi di autismo, ma ben presto si è reso molto utile per le persone con un ritardo cognitivo grave.Si sono creati appositi lavori per lo sviluppo di diverse abilità seguendo il metodo TEACCH.

OBIETTIVI

  • coinvolgimento nelle attività
  • migliorare e sviluppare le capacità attentive
  • sviluppo delle abilità manuali e cognitive

In questo laboratorio si creano prodotti di bigiotteria utilizzando la pasta fimo e si creano oggetti con la tecnica del mosaico partendo la polvere di ceramica.

OBIETTIVI

  • sviluppo o mantenimento delle abilità fino-motorie
  • sviluppo abilità pre-lavorative
  • sviluppo della fantasia
  • capacità di lavorare in gruppo

Il laboratorio di manualità consiste in piccoli lavori di assemblaggio, mentre il bricolage consiste nella creazione di piccoli oggetti o giocattoli in legno.

OBIETTIVI

  • sviluppo o mantenimento delle abilità fino-motorie
  • sviluppo abilità pre-lavorative
  • sviluppo abilità attentive

Il laboratorio cucina è nato con l’intenzione di insegnare alcune semplici ricette da poter svolgere in autonomia.

OBIETTIVI

  • sviluppo autonomie di base
  • sviluppo abilità manuali e cognitive
  • apprendere a cucinare semplici piatti

Area riabilitativa

L’attività di danza coinvolge due gruppi di utenti in due momenti  distinti a settimana ed è supportato da due professionisti: Assandri Alberta danza terapeuta e Rossana Mondini insegnante di danza.

OBIETTIVI

  • Migliorare la percezione e la capacità di ascolto del proprio corpo
  • Favorire la relazione e il contatto con l’altro
  • Stimolare la creatività e l’espressività
  • Dare l’opportunità di vivere un’esperienza di gruppo ricreativa,piacevole e significativa
  • Lavorare sulle emozioni

L’attività di nuoto si svolge con tre gruppi differenti di utenti:alcuni svolgono nuoto con un istruttore in piscina a Cuneo e altri due gruppi nuoto ed acquaticità a Fossano.

OBIETTIVI

  • raggiungere le autonomie di base nella preparazione all’attività di nuoto(svestirsi e vestirsi, igiene personale)
  • raggiungere obiettivi nell’attività propria dell’acquaticità
  • partecipare a esercizi e giochi di gruppo
  • mantenimento capacità fisiche e motorie

L’attività di trekking in montagna si svolge in modo particolare nel periodo estivo e si tratta di una o due uscite alla settimana. Su questo tipo di attività è stato fatto anche un progetto(vedi allegato).

OBIETTIVI

  • sviluppare senso di collaborazione
  • incremento della comunicazione,ascolto reciproco ed empatia
  • sviluppare senso di responsabilità
  • teambuilding(costruzione del gruppo)
  • trarre benessere attraverso il contatto con la natura
  • sviluppo e/o mantenimento delle capacità fisiche e motorie

L’attività di pet-therapy viene svolta con l’associazione “Dogs for Kids”onlus dove i professionisti insieme ai nostri operatori individuano gli obiettivi su cui lavorare con l’utilizzo dei cani.

OBIETTIVI

  • creare benefici attraverso il contatto con l’animale
  • stimolare una relazione di aiuto reciproco attraverso l’animale
  • mantenere abilità fisiche e cognitive attraverso il gioco con l’animale
  • favorire l’espressione della propria dimensione affettivo-emotiva

stimolare l’attenzione  e la partecipazione

A gennaio e febbraio un gruppo di utenti accompagnati dai nostri operatori partecipa una volta a settimana all’attività di sci nordico a Festiona(Demonte),alcuni in febbraio hanno anche la possibilità di partecipare alla settimana bianca.

OBIETTIVI

  • migliorare la conoscenza dello schema corporeo,della coordinazione e dell’equilibrio
  • favorire il contatto con la natura
  • superare paure e difficoltà
  • autonomia nella gestione dell’attrezzatura

L’attività di atletica si svolge una volta a settimana in palestra o all’esterno nella bella stagione. Si trattta di proporre alcuni esercizi di ginnastica,percorsi e corsa.

OBIETTIVI

  • migliorare la conoscenza dello schema corporeo,della coordinazione e dell’equilibrio
  • sviluppo della conoscenza dell’organizzazione spazio –temporale
  • capacità di seguire un percorso

Per questa attività ci si avvale di una professionista che lavora con alcuni utenti in gruppo o singolarmente in palestra.

OBIETTIVI

  • avere percezione del proprio corpo
  • aumentare la concentrazione
  • imparare ad ascoltare il proprio respiro
  • favorire il rilassamento

L’attività di ippoterapia si svolge con due gruppi due volte a settimana e si svolge a San Bernardo di Cervasca. Insieme ai nostri operatori c’è un istruttrice per il lavoro con il cavallo a terra e in sella.

Si lavora partendo dal contatto con l’animale e il prendersi cura, alla preparazione per la monta fino a compiere veri e propri percorsi a cavallo.

OBIETTIVI

  • favorire il contatto con l’animale
  • migliorare l’equilibrio e la coordinazione
  • imparare la gestione dell’attrezzatura
  • saper seguire dei percorsi con l’animale

Area socio-culturale

L’attività di musica si svolge in gruppi diversi tre mattine a settimana: laboratorio musicale e di condivisione musicale. Con il primo si porta avanti il lavoro di una vera e propria band “Una Nota in più” nata da questo laboratorio dieci anni fa: si impara a suonare,a cantare e si scrivono le canzoni. Con la condivisione musicale si lavora con persone con disabilità più gravi .

OBIETTIVI

  • Comunicare,condividere nel gruppo emozioni e pensieri servendosi dello strumento facilitatore che è la musica
  • Lavorare in gruppo imparando a fare la propria parte,portando il proprio contributo nel momento opportuno o richiesto
  • Creare valore sociale per la collettività esprimendo le proprie specifiche abilità

Questa attività si svolge nella casa di reclusione Santa Caterina di Fossano insieme ai detenuti. Durante l’anno si prepara uno spettacolo,che in genere va in scena d’estate, preparato da un regista locale.

OBIETTIVI

  • Comunicare pensieri ed emozioni attraverso il teatro
  • Imparare a lavorare in gruppo, integrandosi con altre persone non facenti parte del centro diurno
  • Creare valore sociale per la collettività esprimendo le proprie specifiche abilità

L’attività si svolge una volta a settimana presso la bocciofila di Centallo

  • apprendere un gioco di squadra
  • apprendere un attività di svago e tempo libero
  • aumentare la socializzazione
  • favorire l’integrazione

Quest’attività si svolge bimestralmente presso la biblioteca comunale di Fossano. In una prima parte una professionista racconta fiabe aiutandosi con libri e altri materiali coinvolgendo direttamente gli uditori; in una seconda parte c’è la possibilità di usufruire della biblioteca liberamente cercando libri da sfogliare e leggere ciascuno secondo il proprio interesse.

OBIETTIVI

  • favorire l’interazione con un ambiente esterno
  • migliorare l’ascolto e le capacità attentive
  • favorire il coinvolgimento
  • stimolare l’immaginazione
  • favorire la capacità di scelta

Nella stagione invernale un gruppo di utenti una volta al mese partecipa alla visione di un film presso il cinema di Centallo.

OBIETTIVI

  • promuovere un attività di svago
  • favorire l’interazione con un ambiente esterno
  • stimolare le capacità attentive

Sostienici

il tuo aiuto per il centro diurno Santa Chiara va alle persone disabili e dà una mano anche alle loro famiglie